Chi sono i camalli?

Camallo è il termine genovese per indicare lo scaricatore o facchino che operava sulle navi nel porto di Genova.

Nave al porto

Infatti la parola italiana camallo deriva dal dialetto genovese camallu, a sua volta mutuato dall'arabo ḥammāl “portatore”.

I camalli erano quindi coloro che per lavoro dovevano caricare e scaricare le navi al porto, si trattava quindi di un mestiere umile ma che ai tempi era ben organizzato in corporazioni e di fondamentale importanza per l'economia locale.

Ancora oggi i lavoratori portuali rivestono una importante parte della catena logistica al punto che ad ogni loro sciopero praticamente l'intera attività portuale è costretta a bloccarsi.

Il lavoro dei camalli non è esente da rischi: dovendo movimentare in prima linea carichi e scarichi di un enorme numero di container sulle navi a volte accadono incidenti gravi, anche mortali.

La prossima volta che sentirete parlare di camalli o di lavoratori portuali pensateci.

Il vostro televisore o il forno a microonde al loro arrivo in Italia forse saranno stati scaricati da un camallo.

ivan iotti

#spedizioni #merci #camallo #porto #arabo #camalli #logistica #mare #shipping #trasporti #portuali